Skip to content

La cucina a vapore

La cucina a vapore: l'alimentazione dallo stile salutare

L’attenzione alla salute richiede stili di vita dediti alla ricerca del benessere e l’alimentazione è il primo vero passo verso questo obiettivo. La cucina a vapore è senza dubbio sinonimo di mangiare sano, rappresentando un metodo per la preparazione del cibo salutare. Sono in molti ad avvicinarsi alla cottura a vapore anche perché la trovano equilibrata sia dal punto di vista ecologico, sia economico, risparmiando in energia e tempi.
Si tratta senza dubbio di una tipologia di cucina che non richiede strumenti particolarmente complicati e può essere effettuata in maniera molto semplice nella propria casa. Se vuoi conoscere i benefici e gli attrezzi adatti per cucinare a vapore, mettiti comodo perché il nostro report ti farà entrare nel suo mondo.

Libro completo e molto semplice da capire, ho seguito le indicazioni e sono riuscita a fare per la prima volta in modo corretto il pesce sotto vuoto. lo consiglio per chi, come me, voglia iniziare ad avvicinarsi a questa tecnica di cucina in modo semplice e senza troppi tecnicismi.

Cucinare a vapore comporta parecchi benefici per la tua salute in quanto i cibi mantengono in toto il loro contenuto di sali minerali e vitamine. Queste sostanze preziose infatti non vengono disperse nell’acqua durante la cottura ed eliminate, come avviene nella bollitura, ma rimangono inalterate in modo da rendere gli alimenti maggiormente ricchi a livello nutrizionale ed organolettico.
Le verdure e gli ortaggi cotti a vapore mantengono il loro sapore naturale e ricco, mostrandosi maggiormente genuini e corposi. Non aggiungendo grassi e condimenti durante la cottura, tutti i cibi risultano leggeri, con le giuste calorie necessarie al fabbisogno alimentare.
Potrai constatare i benefici della cottura a vapore non sono soltanto a tavola ma anche nelle tue tasche in quanto avrai un risparmio energetico per i consumi ridotti nel preparare i pasti. Considera che molti cibi richiedono pochissimo tempo per essere cotti, come diversi tipi di verdure e ortaggi. Inoltre la pentola utilizzata per cuocere consente la sovrapposizione di svariati cestelli, permettendoti una contemporanea preparazione di diverse pietanze.

Gli strumenti per la cucina a vapore sono quelli semplici e comuni che hai sicuramente in casa. Puoi utilizzare tranquillamente una pentola e inserire al suo interno un colino in acciaio, facendo in modo che non venga a contatto con l’acqua necessaria per il vapore. Copri gli alimenti con un coperchio, accendi il fuoco e il gioco è fatto.
Ovviamente il mercato mette a disposizione diversi utensili pensati appositamente per cuocere a vapore, come cestelli e pentolini, in bambù o in acciaio. Si tratta di accessori poco costosi, ideati secondo la tradizione culinaria orientale che usa ampiamente la cucina a vapore per la preparazione di parecchie pietanze.
Anche il mondo degli elettrodomestici ha un buon approccio con la cottura a vapore, realizzando pratiche vaporiere o persino fornetti adatti per questo tipo di cucina. I prezzi variano a seconda delle caratteristiche offerte, per cui considera quanto hai in mente di investire per questa tipologia di prodotti.

Le nostre nonne avevano l’abitudine di cuocere carne e verdure a bagnomaria, definendo questa tipologia di cottura semplice ma sana e dedicata soprattutto per aiutare una persona in convalescenza a riprendere le forze necessarie dopo una malattia. E non avevano poi tanti torti in quanto le pietanze preparate con questo metodo sono senza dubbio ricchi di vitamine, sali minerali e con valori nutrizionali elevati.
Per valorizzare al meglio la cottura a vapore, puoi prendere spunto dai vari accorgimenti della tradizione, utili per mantenere i cibi inalterati e per valorizzarli al massimo.
Puoi immergere nell’acqua di cottura qualche rametto di rosmarino, salvia, origano, timo. Si tratta di erbe aromatiche che usate sia fresche, sia secche, hanno il fantastico potere di insaporire maggiormente le pietanze di carne, completandole in maniera del tutto naturale, evitandoti di utilizzare condimenti e mantenendo la genuinità.
Un’accortezza che dovrai avere nella cottura a vapore è fare in modo che l’acqua utilizzata non tocchi i cibi, mantieni sempre la sua quantità almeno un paio di dita sotto il fondo del cestello. Controlla comunque che non sia insufficiente e che possa portare la pentola a bruciarsi.

Un’ultima chicca? Sai che puoi utilizzare l’acqua che rimane dalla cottura per innaffiare le tue piante? Non buttarla e falla raffreddare. Ti potrà essere utile anche per metterla del vaporizzatore o da utilizzare all’interno del ferro da stiro.

Ricette semplici e gustose

La ricetta richiede tempi di preparazione di velocissimi, risultando un piatto
genuino e gustoso allo stesso tempo, sorprendentemente sfizioso.
– Ingredienti per quattro persone: quattro filetti di salmone, un ciuffetto di prezzemolo, sale, qualche chicco di pepe intero, una manciata di semi di papavero.
– Tempi di cottura: quindici minuti.
– Preparazione: versa l’acqua necessaria all’interno della pentola e porta a ebollizione. Adagia i quattro filetti di salmone nel cestello quando l’acqua ha iniziato a emanare il vapore, cospargendoli con il sale e con il prezzemolo tritato da entrambi i lati. Poni attenzione che tutti i filetti siano ben stesi e che si vadano a sovrapporre. Copri con l’apposito coperchio. Attendi un quarto d’ora che sia cotto, evitando di scoprire i filetti durante la cottura, altrimenti il vapore andrà a disperdersi nell’aria.
Leva la pentola dal fornello e sporziona i filetti nei piatti, cospargendoli con abbondanti semi di papavero. Porta in tavola caldo, accompagnato con un contorno di zucchine speziate al vapore.

 

– Ingredienti per quattro persone: otto zucchine grandi, otto foglie di alloro, due cucchiai di bacche di ginepro, una manciata di pepe nero in grani, un cucchiaino di chiodi di garofano, una stecca di cannella, una spruzzata di cannella in polvere, sale e una spruzzata di noce moscata.
– Tempi di cottura: dieci minuti.
– Preparazione: versa l’acqua necessaria all’interno della pentola, immergendo dentro ll’alloro, il ginepro, i chiodi di garofano, il pepe nero in grani, la stecca di cannella e porta a ebollizione. Lava le zucchine accuratamente e tagliale a metà per il lungo adagiandole nel cestello. Quando vedrai che l’acqua inizia a bollire, inserisci il cestello con le zucchine dentro, copri con il coperchio e lasciale a cuocere per otto minuti, senza scoprirle. A cottura ultimata trasferisci le zucchine nel piatto da portata, spolverizzandole con la cannella in polvere, la noce moscata e il sale.

Altre pubblicazioni

Cottura sotto vuoto​

Cucina e ricette

Cottura a bassa temperatura

Cucina e ricette

Cosa dicono i lettori

Libro completo e molto semplice da capire, ho seguito le indicazioni e sono riuscita a fare per la prima volta in modo corretto il pesce sotto vuoto. lo consiglio per chi, come me, voglia iniziare ad avvicinarsi a questa tecnica di cucina in modo semplice e senza troppi tecnicismi.

— Anna

Ho preso questo libro con il dubbio di trovare all’interno tecniche complicate e non fattibili con i tradizionali  istrumenti della cucina casereccia, invece, devo dire che leggendolo, la “sous vide” è diventata una cucina a portata per tutti.

— Maria

Libro completo e scritto in maniera semplice. si legge velocemente e all’interno ci sono molte belle ricette da preparare in modo semplice e veloce.

— Felicia

Order Online